frendeites
comunità

Rencontre avec : Daniel Libeskind

La storia di questa intervista inizia con una riunione persa a New York tra l'architetto polacco-americana e la scrittura Muuuz. Fortunatamente, la tecnologia ha contribuito a contrastare il destino ed eseguire intervista 2.0. Incontra un architetto cui progetti tiene in primo luogo memoriale a misura - come ad esempio il Museo Ebraico di Berlino (Germania) o il master plan di Ground Zero a New York (USA) - che contrastano con una personalità piena di ottimismo, la poesia ed emozione.

Muuuz: Secondo te qual è il ruolo principale di un architetto?
Daniel Libeskind: Per me, deve costruire un mondo e la pratica poetica, essere sia appassionato e riflessivo, e possedere la capacità di creare qualcosa che io chiamerei "un'arte fisica al pubblico."

Qual è il punto di partenza per tutti i progetti disegnati da Studio Libeskind?
Un'ispirazione.

Parlaci delle tue più recenti realizzazioni?
Alla fine di marzo, ho consegnato tre edifici con Ogden Centro per la fisica fondamentale presso l'Università di Durham, nel Regno Unito, che forma i migliori astrofisici del mondo; un grande complesso universitario Lüneburg nei pressi di Amburgo, che ha l'aspetto di una grande agorà, e un luogo di ricerca, ma anche permette agli studenti di incontrare i ricercatori. A settembre ci consegnerà in Cina, museo Zhang Zhidong, il cui nome rende omaggio a un politico, che può essere considerato come il fondatore di industrializzazione in Cina negli anni 1910. C'è anche il Museo del Kurdistan e il memoriale dell'Olocausto canadese di Ottawa. Ho la fortuna di avere tanti progetti!

A questo proposito, si è raggiunto un sacco di memoriali. Ci può spiegare questa specificità del tuo lavoro?
Non l'ho fatto, ma è importante non dimenticare il totalitarismo, costruire da ricordare. Monumenti non sono progettati per se stessi, ma soprattutto per ricordare alla gente di imparare dagli errori. Ciò è particolarmente educazione per le generazioni future.

6126nomini

Quale progetto vorresti sognare disegnare?
Io non sono uno di sognare, non sono io. Quando il controllo mi passa un progetto, lo faccio; quando ho partecipato ad un concorso, lo faccio. Ma non ho mai sognato di progetti impossibili: Rispondo a un cliente, un luogo, una politica, un programma.

Quindi ci fu un concorso che si sta veramente deluso da perdere?
Non ho mai rimpianto. Se un progetto è buono, non è mai perso, anche se non vinciamo il concorso per cui è stato concepito.

Spesso parlare dell'importanza di emozione, la percezione e l'architettura di amore. Qual è stato il tuo più grande emozione di architettura?
Ci sono molti. Per esempio, quando ho visto la torre Mandelson pioppo, mi ha cambiato la vita!

Hai Madeleine Proust architettonico?
Io vivo a New York. Quando uso la metropolitana, mi ricorda le mie visite Miniera di sale di Wieliczka in Polonia, con i suoi laghi neri e chiese sotterranee risalenti al XVII e XVIII secolo. La metropolitana è la Madeleine che l'infanzia mi riporta.

Nelle tue interviste, si parla la letteratura, la musica e la poesia. Se tu fossi un libro, che saresti? Una canzone? Una poesia?
Se fossi un libro, che avevo Street of Crocodiles di Bruno Schulz. Questo è un libro fantastico sull'immaginazione. Una canzone: Io probabilmente essere il momento di libertà, di Bob Dylan. E una poesia: una piccola poesia di tre linee di Emily Dickinson, che semplicemente ha detto "Quello che mi ispira / Le preghiere della lunga distanza / Il pilota della Sede / Il tabernacolo della mente".

Si viaggia molto, ma quando ci si sente veramente a casa?
Mi sento a casa ovunque, dato che ci sono persone interessanti, l'amore, la solidarietà. E questo, ho sperimentato in tutto il mondo.

"Per me, la casa non si tratta di un luogo. " Daniel Linbeskind architetto

Per ulteriori informazioni, visitare il sito Studio Libeskind sito

Foto / Illustrazioni:
1) Daniel Libeskind © StefanRuiz
2) Master Plan, Ground Zero, New York © Joe Woolhead
3-4) Museo Ebraico di Berlino © Guenter e Scheinder © Libeskind
5) Ground Zero, New York, Stati Uniti d'America
6-7) L'Ogden Center, Durham University © Hufton + Crow
8) complesso universitario a Lüneburg, Germania
9-10) Museo del Kurdistan